olokaustos torna alla home page
biografie
guida
biografie
geografia
argomenti
opposizione
documenti
saggi e idee
musei e luoghi
ricerca
vuoto
vuoto
vuoto
prev nullo next nullo go back
filo filo filo filo filo filo
copyright olokaustos home page inizio pagina prev nullo next nullo go back
vuoto filo verticale vuoto vuoto filo verticale vuoto vuoto
Kurt Gerstein

Tra tutte le SS che operarono nei campi di sterminio della Aktion Reinhard Gerstein rappresenta un autentico enigma.
Nacque l'11 agosto 1905 a Muenster. Si iscrisse al Partito Nazionalsocialista nel 1933 ma, incredibilmente, venne espulso dal Partito nel 1936 per attività antinaziste e condannato ad un campo di detenzione. Ciononostante in modo altrettanto inspiegabile venne arruolato nelle SS con la tessera n° 417460.
Durante il programma di eutanasia destinato ad eliminare i disabili fisici e mentali e i malati inguaribili della Germania, perse sua cognata. A suo dire si arruolò nelle SS nel 1941 proprio per scoprire la verità su quella morte.
In qualità di ufficiale addetto alla disinfestazione studiò gli effetti del gas Zyklon B che sarebbe stato utilizzato largamente ad Auschwitz. Nel 1942 fu ad Auschwitz, Belzec, Ravensbruck, Majdanek e Treblinka.
Dopo aver visto quanto accadeva nei campi tentò di prendere contatto con gli Alleati attraverso l'ambasciatore svedese in Polonia e il nunzio apostolico Cesare Orsenigo.

Arrestato alla fine della guerra dai francesi venne imprigionato come sospettato di crimini di guerra.
Il 25 luglio 1945 fu trovato morto probabilmente suicida ma, forse, assassinato per mano di altri ufficiali delle SS.

foto