olokaustos torna alla home page
biografie
guida
biografie
geografia
argomenti
opposizione
documenti
saggi e idee
musei e luoghi
ricerca
vuoto
vuoto
vuoto
prev nullo next nullo go back
filo filo filo filo filo filo
copyright olokaustos home page inizio pagina prev nullo next nullo go back
vuoto filo verticale vuoto vuoto filo verticale vuoto vuoto
Rudolf Lange

Martin Franz Rudolf Erwin Lange, nato a Weisswasser, nel distretto di Rothenburg, il 18 aprile 1910 in una famiglia evangelica, si iscrisse, dopo la scuola media, al liceo scientifico di Stassfurt e conseguì il diploma di maturità nel 1928. Studiò quindi legge a lena, dove aderì all'associazione studentesca Germania, a Monaco e a Halle.
Più tardi lo studente di legge Lange risulta essere stato anche membro anziano di un'altra associazione studentesca.
La sua preparazione pratica alla professione si svolse a Stassfurt, Magdeburgo, Torgau e Naumburg.

Dopo il primo esame di Stato, sostenuto il 9 luglio 1932, Lange divenne uditore giudiziario. Il 18 agosto 1936 superò anche il secondo esame di Stato. Nel frattempo, il 12 dicembre 1932, si era laureato all'Università di lena. I14 novembre 1933, quando aderì alle SA - il che comportò, tra le altre cose, la frequenza di una scuola sportiva dei reparti d'assalto e un esame per il conseguimento del distintivo sportivo delle SA -,
Lange pensava certo di aver posto un' altra pietra basilare per la costruzione del suo futuro; l'adesione alle SA si rivelò invece un ostacolo ai fini della carriera, cominciata il 5 settembre 1936, quando fu assunto in prova dall'Ufficio centrale della Gestapo a Berlino.
Questo spiega perchénel 1936, o al più tardi nel 1937, egli passò alla SS (tessera n. 290 308), all'interno della quale, partendo dai gradi più bassi, fece rapidamente carriera: diventato Untersturmführer il 6 luglio 1938, il 9 novembre dello stesso anno fu promosso Sturmführer e, dopo un certo intervallo di tempo, il 20 aprile 1940 Hauptsturmführer e il 20 aprile 1941 Sturmbannführer. Per la nomina a Obersturmbannführer dovette aspettare fino al 9 novembre 1943.
Per anni Lange fu uno dei tanti funzionari della Gestapo (il 24 agosto 1939 fu trasferito al servizio del Reich) che assicuravano a medio livello il funzionamento del più importante ingranaggio dell'apparato repressivo del regime.
Dopo un periodo di addestramento nell'Ufficio centrale della Gestapo a Berlino, dove divenne consigliere di 3" classe, nel maggio 1938 Lange fu trasferito al comando della polizia di Stato di Vienna per portare avanti l'annessione dell'apparato poliziesco austriaco. Nel giugno 1939 venne mandato a Stoccarda come sostituto del responsabile del comando di polizia locale, ottenendo il grado di consigliere di 2" classe. Dal maggio al luglio 1940 ebbe a espletare la funzione di responsabile dei comandi di polizia di Weimar ed Erfurt e contemporaneamente quella di ispettore di polizia a Kassel.
Ritornato infine a Berlino il 17 settembre 1940, divenne viceresponsabile del posto di polizia. In seguito alla formazione dei contingenti delle Einsatzgruppen della Polizia di sicurezza e del SD, incaricati di sterminare la popolazione ebraica dei territori occupati dell'Urss, anche Lange venne «inviato a Est».
Egli divenne comandante superiore della Einsatzgruppe A, che entrò nell'area del Baltico al seguito delle truppe della Wehrmacht, e diresse temporaneamente il Kommando 2 di questa unità speciale. Dal 3 dicembre 1941 (la nomina ufficiale avvenne il 10 gennaio 1942) Lange fu comandante della Polizia di sicurezza e del SD per il distretto generale Lettonia.
In quella veste egli diresse, nel novembre-dicembre 1941, i massacri di ebrei lettoni e tedeschi nei pressi di Riga. Nessuno dei partecipanti alla conferenza del Wannsee possedeva, grazie alla diretta partecipazione alle fucilazioni sistematiche, un'idea concreta della «soluzione finale della questione ebraica» paragonabile a quella di Lange.
Durante gli anni di occupazione, Lange rimase al suo posto a Riga; il 9 novembre fu promosso consigliere di 1a classe e nel 1944 decorato con la croce di ferro di I" classe. All'inizio del 1945 divenne comandante della Polizia di sicurezza (Kds) di Posen e al tempo stesso dovette assumere l'incarico di comandante superiore della Polizia di sicurezza (Bds) presso il comandante supremo della SS e della polizia del Wartheland.
Egli raggiunse la sua nuova sede di servizio quando Posen era ormai accerchiata dall' Armata Rossa ed era stata dichiarata città fortificata. Lange, che non poteva nutrire dubbi circa il suo destino di prigioniero, diresse le forze di polizia ai suoi ordini con autentico fanatismo. Quando gli riuscì di riconquistare temporaneamente gli uffici della Sipo, restando ferito durante l'azione, fu non solo promosso Standartenführer della SS (30 gennaio 1945), ma, per decisione di Hitler, il 6 febbraio 1945 ricevette anche la croce d'oro tedesca, una onorificenza che veniva assegnata raramente.
Lange perse la vita nei combattimenti per la difesa di Posen.