olokaustos torna alla home page
biografie
guida
biografie
geografia
argomenti
opposizione
documenti
saggi e idee
musei e luoghi
ricerca
vuoto
vuoto
vuoto
prev nullo next nullo go back
filo filo filo filo filo filo
copyright olokaustos home page inizio pagina prev nullo next nullo go back
vuoto filo verticale vuoto vuoto filo verticale vuoto vuoto
Franz Rademacher

Nato nel 1906, figlio di un ferroviere, Rademacher studiò legge, entrò nell'amministrazione pubblica e si iscrisse al Partito Nazionalsocialista nel 1933.
Venne chiamato al Ministero degli Esteri nel 1937 e nominato capo della Sezione D III che si occupava del problema ebraico sotto la direzione di Martin Luther.
In questo ruolo fu il creatore del "Piano Madagascar", un progetto che prevedeva la deportazione degli ebrei europei nell'isola africana. Per un certo periodo il piano venne considerato realizzabile dalle autorità naziste ma venne poi abbandonato successivamente.
Alla fine del 1941 Rademacher venne coinvolto direttamente nelle operazioni di sterminio partecipando in Serbia al coordinamento tra SS e Ministero degli Esteri.
Ritornato in Germania non si mosse più dal suo ufficio di Berlino ma continuò a lavorare per risolvere tutti i problemi che insorgevano a proposito della consegna degli ebrei con Paesi esteri.
Probabilmente coinvolto nel tentativo di Martin Luther di sostituire Ribbentrop venne congedato dal ministero e inviato a combattere in Marina nel 1943.
Dopo la guerra venne processato ma riuscì a fuggire e a rifugiarsi in Siria nel 1953.
Tornato in Germania nel 1966 venne processato nuovamente.
Morì nel 1973 prima di interporre appello.